La Dad non ferma le penne dei baby cronisti

Per leggere la pagina clicca qui

La pandemia non ha fermato i piccoli cronisti riminesi. Il campionato di giornalismo ‘Cronisti in classe’ si è svolto anche quest’anno, in 5 mesi di operato. Gli alunni delle 10 scuole partecipanti della provincia di Rimini e di San Marino, hanno lavorato insieme agli insegnanti anche in didattica a distanza per realizzare ben 120 articoli. L’iniziativa è stata sponsorizzata da Sgr, Med Store di Macerata e Confcooperative Romagna. Le scuole partecipanti sono state ‘Santa Filomena’ di San Giovanni in Marignano, ‘Maestre Pie’ di Rimini, l’Istituto comprensivo di San Giovanni in Marignano, l’Istituto comprensivo di Misano, l’IC ‘Panzini’ di Bellaria, ‘Bertola’ di Rimini, l’istituto comprensivo ‘Olivieri’ di Pennabilli, ‘Fonte dell’Ovo’ e ‘Serravalle’ di San Marino e ‘Karis Spallanzani’ di Rimini. Il Covid ha avuto una parte importante nelle tematiche degli articoli ma i ragazzi hanno dimostrato la loro sensibilità e attenzione anche alle problematiche ambientali, a situazioni di cronaca e locale, al mondo della scienza e a molto altro. Quest’anno non è stato semplice per la giuria stabilire quali pagine meritassero la vittoria: così abbiamo deciso di premiare ogni scuola con una targa ricordo di questa 15esima edizione. La giuria ha deciso che il primo posto va alla scuola Bertola di Rimini con l’articolo «La giunta chiede ’aiuto’ ai ragazzi» di Alessandro, Federico, Giordana, Giovanni, Giulia, Samuel III I. Alla scuola va targa e buono Comet da 300 euro. Motivazione della giuria: «I ragazzi hanno trattato un argomento attuale di cronaca locale, e saputo confrontarsi con gli amministratori per spiegare le problematiche registrate dai giovani a Rimini». Medaglia d’argento per l’Ic Panzini di Bellaria, con targa e buono Comet da 120 euro, con l’articolo «Malata di Covid, ho avuto paura» a firma di I. GIorgetti di III A. Motivazione della giuria: «E’ stata realizzata un’intervista interessante legata al tema attuale del Covid, coinvolgendo una ragazza di 13 anni. In questo modo l’articolo ha potuto essere ancora più interessante per le nuove generazioni». Il terzo posto va a Fonte dell’Ovo con l’articolo «Il parco bimbi inclusivo di Faetano» firmato da Anna Della Ciana III D. Questa la motivazione della giuria: «La baby cronista ha raccontato un fatto di cronaca locale in modo perfetto. Ha parlato di sociale, con sensibilità, legando il tutto anche al concetto di turismo responsabile». Alla scuola va, oltre alla targa, un buono Comet da 100 euro. Complimenti a tutti e arrivederci al 2022. L’edizione di quest’anno è stata speciale come tutti i ragazzi e docenti che hanno partecipato: grazie. Rita Celli © RIPRODUZIONE RISERVATA