Giulia: «Bravi ragazzi, articoli toccanti»

Per leggere la pagina clicca qui

Il campionato di giornalismo sta volgendo al termine anche quest’anno. Nonostante le difficoltà, è stata un’edizione ricca e molto partecipata. Le scuole in gara – 14, raggruppate in 10 istituti comprensivi – si sono cimentate in diversi temi tra quelli che stavano loro maggiormente a cuore. Molti hanno accolto favorevolemente quelli da noi suggeriti: l’anno dantesco, la sostenibilità ambientale e l’alimentazione. Altri hanno giustamente voluto raccontare la loro esperienza diretta con la Dad e la pandemia in corso. Gli elaborati, come annunciato a inizio gara, sono stati letti e valutati con attenzione sia dalla redazione, sia da tre giurati esterni che ci hanno regalato il loro tempo, fornendo un preziosissimo contributo: si tratta degli appassionati ed esperti di storia locale Marco Viroli, giornalista, e Gabriele Zelli, ex amministratore di lungo corso. A loro, fidati compagni di viaggio, si è affiancata quest’anno l’artista e acrobata circense Giulia Piolanti che, pur vivendo a Las Vegas, è ancora molto affezionata alla sua città. Giulia ha accettato con entusiasmo il nuovo ruolo, pertanto vogliamo condividere con i ragazzi alcune delle suggestioni che la lettura dei loro articoli ha suscitato in lei. Ricordiamo che non sono giudizi – i voti sono stati qui volutamente omessi – ma impressioni e che, in ogni caso, sono valutazioni parziali di un solo membro della giuria e riferite solo ai primi due turni. Buona lettura! Primo turno. Croce: Una buona composizione, forse avrebbe potuto essere sviluppata in maniera più avvicente con più riferimenti alla Divina Commedia. Predappio: Complimenti per l’analisi molto accurata sulle problematiche ambientali. Per rendere l’articolo ancor più credibile, la prossima volta si potrebbero allegare statistiche per sorreggere la causa scelta. Forlimpopoli: Ho letto con molto interesse e piacere l’articolo. Ciò che mi ha affascinato e colpito maggiormente sono state le testimonianze personali degli alunni su come trovare soluzioni tangibili. Ottimo lavoro. Palmezzano: Avrei voluto leggerne di più! Complimenti, con questo articolo la classe è stata in grado di evidenziare un forte legame tra il passato di Dante e il presente di questo 21° secolo. Ottimo approccio che invoglia il lettore ad elaborare considerazioni personali. Sforza: Il tema dei social media è decisamente scottante e attuale. Avrei voluto conoscere di più il punto di vista dei giovani sul tema. È veramente tutto bianco o nero? Quali sono i pro e i contro dei social per voi? Maroncelli: Una lettura interessante. Con il vostro lavoro ho appreso nozioni di cui ero all’oscuro, e quando c’è da imparare qualcosa di nuovo, ci si arricchisce sempre, quindi grazie. Ho trovato molto interessante il percorso storico dell’utilizzo delle mascherine. Zangheri: Articolo carino e divertente: bisogna saper essere ironici anche nella tragedia. Rocca: Ho apprezzato molto l’articolo. Vivendo negli Usa, sono giornalmente stimolata da immagini di cibo quasi irreali: più grande, più piccante, più dolce, più saporito. Il vostro elaborato mi ha coinvolto e riportato in viaggio in italia e in Corea e vi ringrazio per questo. Cusercoli: Sicuramente la situazione ambientale è uno dei temi più scottanti. Questo articolo è stato composto in maniera molto professionale, ho particolarmente apprezzato il linguaggio e l’intensità della scelta dei pensieri. Continua cosi! Mercuriale: Uno scritto pieno di pathos e di umanità. Grazie per questo desiderio di affetto di cui tutti abbiamo bisogno. Avete evidenziato bene come l’essere umano sia nato per confrontarsi e stare in gregge. Teniamo duro e torneremo ad abbracciarci! Secondo turno. Forlimpopoli: Bellissimo articolo, dettagliato ed efficace con ottimi riferimenti culturali e precise statistiche che danno decisamente un aspetto professionale al lavoro svolto. Sforza: Articolo ben scritto dalle sfaccettature professionali. Avrei voluto sapere di più dell’esperienza in classe con l’avvocato. Castrocaro: Ho apprezzato particolarmente la diversa struttura dell’articolo sotto forma d’intervista, diverso dagli altri. Maroncelli: Grazie ragazzi per questo articolo toccante. sincero e ben dettagliato. Questo argomento mi sta decisamente a cuore, come sapete lavoro nel mondo dello spettacolo dove la ’diversita’ è una splendida normalità. Mercuriale: Molto piacevole da leggere, specialmente ho apprezzato la rievocazione storica dell’origine dei murales, a me sconosciuta. Grazie per aver preso in considerazione questo tema, decisamente diverso, ma molto attuale. Le nostre città stanno diventando opere d’arte ed è importante riconoscerlo. Zangheri: Ho apprezzato molto i suggerimenti finali per lo smaltimento dei rifuti. Grazie per gli spunti di riflessione. Croce: La Dad è un tema molto molto attuale e concordo con gli studenti quando ammettono che la tecnologia non potrà mai sostituire il vero legame umano. Abbiamo bisogno di contatto e non solo di uno schermo piatto, ma dobbiamo anche cosiderare che, in questo stato di emergenza, la tecnologia è un alleato e non un nemico. Galeata: Apprezzo lo sforzo nell’affrontare questo tema. A mio parere gli alunni avrebbero potuto svilupparlo piu approfonditamente, magari inserendo percentuali di risposta dal questionario, così da dare una visione più dettagliata sull’argomento considerando anche che, alle volte, il capo firmato non è sinonimo di narcisismo o superiorità, ma è anche sinonimo di qualità che dura nel tempo. Premilcuore: Bell’articolo sulle vicende di Dante in Romagna, bravi nell’elencare e descrivere con aneddoti le varie tappe. Ho apprezzato molto i riferimenti ai canti dantechi connessi con i diversi luoghi toccati dal poeta. Palmezzano: Devo ammettere che mi sono venute le lacrime agli occhi, forse perché ritrovo un po’ me stessa in questo articolo. Bello, pieno di emozioni.