La giunta chiede ’aiuto’ ai ragazzi

Per leggere la pagina clicca qui

Gli alunni discutono di sicurezza, mobilità e lavori pubblici con la giunta del comune di Rimini. Nei giorni scorsi nel giardino della scuola Bertola, abbiamo incontrato gli assessori Mattia Morolli (scuola e giovani), Roberta Frisoni (urbanistica e mobilità) e Jamil Sadegholvaad (sicurezza e attività economiche). Dopo una breve presentazione, gli amministratori hanno lasciato la parola a noi. Abbiamo approfittato dell’occasione per fare domande e proporre idee green e inclusive per la nostra città. Molti dei nostri suggerimenti saranno presi in considerazione, come la creazione di un Bike Park in via Bidente, sfruttando una collinetta naturale presente nel parco. Oppure lo spostamento della “nostra” fermata dell’autobus attualmente di fronte al Cinema Astoria nella più tranquilla rientranza vicino alla Casetta dell’acqua. Abbiamo chiesto anche maggiore manutenzione dei campetti, fondamentali per la socializzazione e il benessere dei ragazzi. E per le ragazze abbiamo chiesto se è prevista la realizzazione di spazi all’aperto dedicati ad attività in genere più gradite al pubblico femminile come yoga, danza e zumba. Anche in questo caso l’assessore Frisoni ha risposto con entusiasmo: sono in fase di progetto strutture apposite, come piattaforme in legno sul lungomare (funzionali per attività a corpo libero) e percorsi sicuri, adatti alle appassionate (e agli appassionati) di rollerblade. Siamo stati anche rassicurati sulle nostre preoccupazione per la sicurezza: l’assessore Sadegholvaad ci ha spiegato che ci sono sempre dei controlli alle uscite delle scuole, effettuati da nuclei cinofili con personale in borghese. Saranno implementati nel futuro nuovi sopralluoghi per garantire la sicurezza. Alle nostre richieste di capire se il Comune ha intenzione di realizzare una città sempre più inclusiva rispetto alle esigenze di anziani e disabili, Sadegholvaad ci ha risposto: «Teniamo in grande considerazione l’accessibilità della città per le persone che hanno delle difficoltà e stiamo provvedendo alla rimozione delle barriere architettoniche e alla costruzione di rampe, ad esempio garantendo gli accessi agli stabilimenti balneari nel nuovo lungomare». L’assessore Morolli ha concluso l’incontro ringraziandoci per il nostro contributo: siamo già cittadini nonostante la nostra giovane età, una generazione piena di talento e tra 10 anni saremo noi a doverci impegnare nella gestione di Rimini. Abbiamo capito che le nostre idee di oggi sono cartoline per il futuro. Ci siamo sentiti coinvolti, fieri e già grandi. Alessandro, Federico, Giordana, Giovanni, Giulia, Samuel III I