Tornano i baby cronisti, ecco le scuole

Per leggere la pagina clicca qui

C’è una professione che continua ad affascinare le nuove generazioni: quella del giornalista. Anche nell’epoca in cui i social media ‘impazzano’, sono tanti i bambini e ragazzi che sognano di veder pubblicare un loro articolo sulla carta stampata di un quotidiano, per la gioia di poter essere letti e di poter conservare quella pagina. Poco importa poi, se prenderanno altre strade nel tempo, perché quell’esperienza resterà indelebile nella memoria. Ecco perché, ogni anno, è sempre molto atteso il ‘Campionato di giornalismo’ promosso dal Resto del Carlino, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna e di Confcommercio Ravenna. L’iniziativa ritorna anche quest’anno, sfidando la pandemia sanitaria da Covid-19. Anzi, in momento storico in cui la scuola è stata così fortemente penalizzata per l’impossibilità di svolgere regolarmente lezioni in presenza, il ‘Campionato di giornalismo’ vuol essere uno stimolo in più per i ragazzi, per riflettere e confrontarsi su una realtà in costante cambiamento. Di certo saranno in tanti a divertirsi, pronti a diventare cronisti in erba. I loro articoli, per la soddisfazione di insegnanti e genitori, saranno pubblicati nelle pagine del ‘Resto del Carlino’ di Ravenna. Come non ricordare i volti sorridenti dei tanti giovanissimi della scorsa edizione? A vincere, nel 2020, è stata la scuola media ‘Oriani’ di Casola Valsenio, mentre al secondo posto si è classificata la media ‘Gherardi’ di Lugo e al terzo la ‘Europa’ di Faenza. Premi speciali sono poi stati assegnati alla media ‘Cervia 3’ che si è aggiudicata quello della critica, alla media ‘Strocchi’ di Reda’ per la migliore intervista e alla media ‘Mattei’ di Marina per il miglior articolo storico. Il premio internet, invece, è andato alla primaria ‘Garibaldi’ di Ravenna. Quest’anno, sedicesima edizione, partecipano all’iniziativa ben 17 scuole, 14 medie e 3 primarie. Da segnalare due ‘new entry’: le medie ‘Ugonia’ di Brisighella e ‘Alighieri’ di Lido Adriano. Ecco l’elenco completo, con le classi aderenti a l’insegnante ‘tutor’: media ‘Europa’ di Faenza (classi 2F, 3D, 3 E, 3 F, Alessia Cortesi), media ‘Romolo Gessi’ di San Pietro in Vincoli (2C e 3C, Sabrina Briganti), media ‘Sacro Cuore’ di Lugo (prima e seconda, suor Vilma Masci), primaria ‘Rodari’ di Mezzano (5A, Andrea Serri), media ‘Ugonia’ di Brisighella (quattro classi, Cristina Laghi), media ‘Mattei’ di Marina di Ravenna (1D, 2A, 2D, 3A, 3C, Roberta Angelini), media ‘Alighieri’ di Lido Adriano (1B, 2B, 3B, 3E, Paola Fabbri), media ‘Pellico’ di Voltana (3F, 3G e altre due classi, Silvia Di Pietro), media ‘Gherardi’ di Lugo (tre seconde e tre terze, Barbara Tampieri), media ‘Baracca’ di Lugo (classi seconde, Maria Carmela Provinzano). E poi ancora la scuola media ‘Strocchi’ di Reda (varie classi, Benito Catani), primaria ‘Garibaldi’ (classi quinte, Elisa Pennazzi), media ‘Oriani’ di Casola Valsenio (varie classi, Silvia Rossini), media ‘G. da Riolo’ di Riolo Terme (varie classi, Valentina D’Ambrosio), primaria ‘Bartolotti’ di Savarna (varie classi, Lisa Conti), media ‘Stoppani’ di Lavezzola (varie classi, Giacomo Visconti), media ‘Cervia 3’ di Cervia (varie classi, Manuela Valzania). Le prime tre scuole classificate si aggiudicheranno premi e buoni acquisto, mentre per le altre sono previsti targhe e pensieri consegnati durante la cerimonia finale, organizzata compatibilmente con la situazione sanitaria nazionale. © RIPRODUZIONE RISERVATA