Vincono Montone e Civitella, Zangheri terza

Anche quest’anno il progetto ’Cronisti in classe’ giunge al termine e sebbene fosse fortissimo il desiderio di ricompensare tutti con un primo posto per l’impegno e la passione, la gara imponeva ai giurati di compiere una scelta. Pertanto, al termine di un percorso lungo e partecipato, nonostante il lockdown, eccoci al momento tanto atteso, quello della classifica finale. La giuria – alla redazione si affianca il giudizio prezioso di due cultori di storia locale come Marco Viroli e Gabriele Zelli – ha così deciso: primo posto per l’istituto comprensivo della val Montone, secondo per quello di Civitella e terzo per la scuola media Zangheri di Forlì. Quarto posto ex aequo per Mercuriale, Caterina Sforza, Benedetto Croce e San Martino in Strada. Tutti i lavori erano assolutamente meritevoli, tuttavia si è scelto di premiare i ragazzi che hanno analizzato in modo approfondito i progetti scolastici, con un focus particolare sul territorio che li ospita, dimostrando di saper comunicare in modo efficace all’esterno le iniziative ancorate alla propria realtà, riportando fedelemente storie di personaggi e opinioni di protagonisti chiave della quotidianità in ambito locale. Dalla didattica in archivio, che ha permesso lo studio di documenti risalenti alla prima guerra mondiale, alla conoscenza di Benedetta Bianchi Porro per Dovadola, agli effetti del lockdown nella parole degli studenti di Castrocaro, passando per le tradizioni e la sagre locali di Cusercoli trasmesse alle nuove generazioni e la ricostruzione di uno spaccato sociale, restituito dall’immagine del nuovo teatro Golfarelli di Civitella, sino alla testimonianza di Fiammetta Borsellino, figlia del magistrato ucciso a Palermo, raccontata dai ragazzi della Zangheri. Questi sono solo alcuni degli articoli che ci hanno colpito ed emozionato e che abbiamo voluto premiare. A tutti i ragazzi facciamo i complimenti per il lavoro svolto con dedizione e grande professionalità, augurando loro una buona estate e un felice ritorno a scuola a settembre. © RIPRODUZIONE RISERVATA

Per leggere la pagina clicca qui