Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

«La mia città sarà sempre con me»

IL MIO luogo preferito è un posto lontano dalla mia abitazione e dagli ambienti che frequento quotidianamente. Tuttavia, quando mi capita di passarci davanti provo il desiderio di scendere e fermarmi ad ammirare il panorama. E’ proprio così, il mio luogo preferito è un belvedere nei pressi del parco del Pincio. Adoro osservare la mia…

In casa le prime esperienze per crescere

E’ DIFFICILE affermare che un evento vissuto mi abbia fatto crescere, perché ho solo tredici anni e mi trovo alla soglie dell’adolescenza con un percorso per diventare adulta ancora lungo e incerto. E’ anche vero, però, che qualcosa è cambiato dai tempi in cui ero bambina e il mio mondo oggi non è più confinato…

«Gli attori? No, il mio idolo è mamma»

IO AMMIRO moltissime persone, come ad esempio i cantanti, gli attori e i personaggi dello sport, ma, a pensarci bene, io tutte queste persone non le conosco neanche, e non mi pare né giusto, né coerente giudicare qualcuno dal suo ultimo singolo o dal fatto che reciti un ruolo in una delle serie televisive americane…

La lezione che arriva dal palcoscenico

«I RAGAZZI delle terze del plesso Pascoli venerdì 24 Novembre si recheranno al Teatro Sperimentale per assistere alla rappresentazione dal titolo Ritratti di famiglia». Ciò che ho appena scritto è quello che avevo avuto modo di leggere nell’avviso che i docenti ci avevano cortesemente consegnato. All’inizio l’idea non mi entusiasmava, anche perché il titolo dello…

Open day, alla scoperta del nostro mondo

NORMALMENTE si va a scuola per seguire le lezioni, imparare, essere interrogati, svolgere le prove in classe e… provare un sano terrore prima di ogni verifica. Ogni giorno di scuola, in cui si fanno cose sempre nuove, ha in sè qualcosa di speciale, che lo distingue dalle altre giornate e ci dà almeno una ragione…

San Matteo, crudeltà e indifferenza

IL MARTIRIO di San Matteo è stato commissionato a Caravaggio da Mathieu Cointrel, cardinale molto legato al proprio patrono. A chi rivolgersi se non a Caravaggio, il pittore che aveva acquistato immensa fama e che mai nessuno avrebbe saputo imitare? L’opera rappresenta l’istante in cui San Matteo, a un passo dalla morte, supplica il Signore…