Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Lo sport e la musica, nostri amici

LA VITA DI NOI adolescenti è ricca di ideali da seguire, di obiettivi da raggiungere con tenacia e impegno, del bisogno di crearci intorno un ambiente confortevole, dove rifugiarci per trovare ispirazione, pensando di più a noi stessi, come se entrassimo in un mondo solo nostro, fatto di sport e di musica. Sono questi i principali elementi che contribuiscono alla formazione della nostra persona. La musica ci rende liberi, ci fa riflettere e pensare, ci fa provare emozioni, ci aiuta nei momenti tristi e accompagna ogni istante della nostra giornata. In genere associamo una determinata canzone ad uno stato d’animo, ad una persona, a un luogo e ad una circostanza ben precisa. LA MUSICA rievoca momenti e ricordi a cui teniamo, facendoci rivivere ogni attimo. La musica, inoltre, ha un ruolo molto importante anche nella crescita e nella formazione del carattere di ognuno di noi. Talvolta troviamo dei punti in comune tra il testo della canzone e la nostra vita e ci sentiamo compresi, coinvolti; per noi è un’amica fidata, cui possiamo fare confidenze ogni volta che ne sentiamo la necessità, poiché è sempre presente. La musica di oggi descrive la nostra società e viene ascoltata da molti ragazzi. Un’altra parte fondamentale della nostra vita è lo sport. Grazie ad esso riusciamo a conoscere i nostri limiti e a superarli con tenacia; apprendiamo il coraggio, la disciplina, ma soprattutto lo spirito sportivo e di squadra. Lo sport, infatti, è un’occasione per relazionarci con gli altri. Una squadra per gli sportivi è come una seconda famiglia. Può parlarcene meglio la nostra compagna Camilla Malavolta, che fa parte della squadra agonistica di nuoto con sede a Grottammare. PER LEI una squadra è un appoggio su cui contare sia nei momenti di sconforto sia in quelli di gioia e con loro può essere se stessa, dato che trascorre in piscina la maggior parte del tempo tutti i giorni. Inoltre, essendo il nuoto uno sport che predispone a qualsiasi attività, è riuscita a superare la prova della corsa campestre scolastica. Grazie allo sport si crea un bel rapporto con l’allenatore che diventa un punto di riferimento come fosse un padre. Insomma sono questi i motivi per i quali lo sport ci fa crescere e maturare.

per leggere la pagina clicca qui