Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Il colle San Bartolo visto da noi

NELL’ANNO scolastico in corso noi studenti della scuola secondaria di I grado “F. Barocci” di Mombaroccio, abbiamo rivolto la nostra attenzione al Parco Naturale del San Bartolo. La classe terza ha affrontato l’aspetto scientifico, approfondendo gli argomenti di geomorfologia e paleontologia, grazie anche ad una serie di uscite didattiche. Abbiamo analizzato la formazione della falesia e le sue caratteristiche attuali, realizzando un profilo topografico che sottolinea la composizione dei diversi strati. Le rocce di questa falesia si sono formate circa 11 milioni di anni fa dalla sabbia che si accumulava sul fondo del mare. In seguito, il fondale marino, durante la formazione degli Appennini, si sollevò ed emerse dal mare. Ogni strato è caratterizzato da fossili guida, che ci aiutano a risalire all’età dello strato. Il fossile più importante del San Bartolo è la libellula. La classe seconda ha approfondito la conoscenza storico-artistica delle ville e delle famiglie signorili nel periodo rinascimentale, in particolare Villa Imperiale e Villa Caprile, realizzando diversi lavori digitali, tra cui infografiche, linee del tempo e quiz. Per concludere, abbiamo creato un plastico del Parco, progettandone, tramite una piattaforma digitale, gli elementi, successivamente stampati in 3D. IL PLASTICO include il faro di Pesaro, la Basilica romana di Colombarone, un’immagine del crocifisso di Casteldimezzo e il punto panoramico chiamato “Tetto del Mondo”. Lungo la falesia e su tutto il Parco Naturale, abbiamo inserito delle immagini raffiguranti flora e fauna autoctone. La classe prima ha analizzato l’aspetto iconografico di alcuni dei miti raffigurati negli affreschi di Villa Imperiale. Abbiamo disegnato gli dei dell’Olimpo, con i loro poteri e gli attributi peculiari, ne abbiamo drammatizzato vizi e virtù. Attraverso giochi, quiz e prodotti digitali li abbiamo presentati ai compagni di II e III. Tutto ciò è avvenuto durante “una giornata da prof”, in cui gli alunni di tutte le classi hanno illustrato il frutto del proprio lavoro sul San Bartolo: natura, geomorfologia, arte e storia. Un altro aspetto storico-archeologico del San Bartolo indagato dagli alunni di prima, è il sito di Colombarone. Come veri storici, innanzitutto abbiamo fatto un sopralluogo, poi ricostruito la sua evoluzione: da Villa romana, a Basilica paleocristiana, a Pieve medievale. Nel sito dell’istituto “Pirandello”, nella pagina relativa al plesso “F. Barocci”, potrete trovare i nostri lavori digitali. Fiorelli Giorgio - Pentucci Alessandro, classe I; Franca Pietro - Simoncelli Nicola, classe II:Anversa Sofia-Urru Francesca, classe III - Scuola “Barocci”

Per leggere la pagina clicca qui