Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Chi ascolterà le urla della Terra?

L’UMANITÀ non si è resa conto che il cambiamento climatico rappresenta una minaccia seria che potrebbe far diventare la Terra completamente inabitabile! La situazione è peggiore di quello che pensiamo e il problema non è solo legato all’innalzamento del livello dei mari. Infatti il cambiamento climatico ed il conseguente riscaldamento globale non hanno come unica conseguenza l’innalzamento del livello degli oceani. Da subito miliardi di persone devono cambiare il loro stile di vita e i governi devono adottare nuove strategie! Ormai da diversi anni l’aumento della temperatura globale ha favorito lo scioglimento dei ghiacciai. Anche il permafrost, nonostante il nome, non è più perenne! Con la Conferenza di Parigi del 2015 molti Stati si sono posti come obiettivo di ridurre la produzione di diossido di carbonio e di mantenere il riscaldamento globale al di sotto di 2º C in più rispetto ai livelli pre-industriali. Si prevede invece che entro la fine di questo secolo, arriveremo ad un riscaldamento di 4 gradi centigradi più. Lo scioglimento dei ghiacciai rilascerà nell’atmosfera tonnellate di carbonio che ovviamente aumenteranno l’effetto serra; infine, come se ciò non bastasse, senza il bianco dei ghiacciai, la luce del sole non verrà riflessa, ma assorbita dalla terra, con un ulteriore aumento di calore. IL TERMINE “Antropocene” si riferisce all’era geologica in cui viviamo, che è fortemente influenzata dall’intervento dell’uomo. La comunità scientifica è concorde nell’imputare questo progressivo riscaldamento alle emissioni di anidride carbonica prodotta dalle attività dell’uomo. Surriscaldamento globale produce anche l’aumento delle malattie cardiorespiratorie, delle pandemie, desertificazione, carestie, migrazioni forzate, guerre, crisi economiche, acidificazione degli oceani. Si pensa che nei ghiacciai della Siberia siano intrappolati batteri del vaiolo e della peste bubbonica che potrebbero essere svegliati al momento dello scioglimento. Sembra che a causa dell’aumento dell’inquinamento la vita media di un uomo possa accorciarsi di dieci anni ! Quando avremo esaurito tutti i combustibili fossili, forse l’economia globale tornerà stabile, ma ci sarà ancora la Terra? Ognuno di noi nel suo piccolo ha la possibilità di cambiare la situazione: produrre meno rifiuti, ridurre l’uso delle automobili, utilizzare energia che deriva da fonti rinnovabili, evitare gli sprechi, mangiare meno carne, favorendo la diminuzione degli allevamenti intensivi. Classi III A e III B Scuola media Pirandello

per leggere la pagina clicca qui