Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

L’anniversario della nostra bandiera

IL GIORNO 7 gennaio le classi terza E e terza G si sono recate in Sala del Tricolore per assistere ad una manifestazione in occasione del 222esimo anniversario della nascita del Tricolore. Alla cerimonia erano presenti il sindaco Luca Vecchi, la presidentessa del Senato Elisabetta Alberti Casellati e altre delegazioni di scuole reggiane. Per ognuna di queste ultime erano stati scelti due ragazzi che avevano il compito di rappresentarle e che avrebbero partecipato attivamente alla cerimonia. Noi siamo stati scelti per la nostra scuola, Amedeo di Savoia Aosta. Arrivati, ci hanno fatto accomodare in posti a noi riservati nell’aula. LA SALA del Tricolore ha un grande valore storico per la città di Reggio Emilia e per l’Italia intera. Sedendoci dove molte persone, prima di noi, avevano assunto decisioni significative che hanno contribuito a rendere il nostro paese un luogo migliore, ci siamo sentiti importanti. Dopo una breve attesa ha avuto inizio la cerimonia. È subito intervenuto il sindaco, seguito da alcune letture dello scrittore Giuseppe Caliceti, poi sono state annunciate le varie scuole e gli alunni, accompagnati da un professore e dal dirigente scolastico, si sono a turno alzati e sono andati a ritirare la Costituzione e la Bandiera italiana dalle mani della presidente del Senato, come gesto simbolico. Ricevere una copia della Costituzione del nostro paese è stato emozionante. Siamo stati molto onorati e orgogliosi di rappresentare tanti altri giovani nella giornata dell’anniversario della nostra Bandiera Tricolore, che ci rappresenta e ci identifica nel mondo. IL LEGAME tra la Bandiera e la Costituzione è molto forte, dato che entrambe rappresentano la nostra identità e ispirano il nostro patriottismo. Per un italiano, o anche per chi si sente dentro il cuore un po’ italiano, la Costituzione è come un prontuario di etica: contiene i diritti e i doveri del cittadino italiano. PER NOI adolescenti rappresenta una madre che ci culla e ci guida attraverso i veri valori come la dignità, l’uguaglianza, la legalità, la libertà e che accompagna il sogno di un futuro magnifico per il nostro paese. La presidente del Senato, alla quale abbiamo avuto il piacere di stringere la mano, ha poi tenuto un breve discorso che ha concluso la manifestazione nella Sala del Tricolore. Ci hanno infine invitati ad uscire, la Sala si è velocemente svuotata e, carichi delle emozioni appena vissute, siamo rientrati a scuola. Irene III E Jacopo III G © RIPRODUZIONE RISERVATA

Per leggere la pagina clicca qui