Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

«Noi, a tu per tu con Federica»

I GIOVANI reporter delle scuole di Stienta e Ficarolo fanno un passo avanti e presentano i loro primi ‘pezzi’ per partecipare al nostro Campionato di giornalismo. Andiamo a leggere i loro articoli. UN GIORNO SPECIALE Le classi terze del comprensivo di Stienta si sono recate a Verona, nel teatro Stimate, per ritirare il terzo premio, dopo la partecipazione al concorso ‘Disegna a fumetti la carta etica dello sport’. Questo progetto si è realizzato dapprima attraverso lo studio in classe della carta etica dello sport del Veneto che, con i suoi 14 articoli, insegna a praticare sport in modo corretto e leale. Inoltre cerca di ampliare le pratiche sportive anche verso le persone che vivono difficoltà fisiche o impedimenti di altro genere. Successivamente, la professoressa di educazione fisica, collaborando con le professoresse di lettere e di arte, ci ha guidati a preparare una bellissima storia sullo sport che coinvolge tutti e aiuta i protagonisti a superare gravi problemi, insomma, uno sport davvero senza impedimenti e barriere. Alla fine il nostro racconto, rappresentato attraverso delle vignette a fumetti, è stato molto apprezzato dalla commissione esaminatrice, tanto che fra tutte le scuole partecipanti (ben 63), con un totale di più di 100 elaborati, si è posizionato terzo. Ma le sorprese per tutti noi non erano ancora finite perché, saliti sul palco del teatro, abbiamo avuto il grande onore di stringere la mano alla campionessa olimpica Federica Pellegrini, una grande atleta che ha riconosciuto il valore della carta etica ed ha voluto essere la sua madrina tra i più giovani. Sicuramente ad una scolaresca non capita tutti i giorni di riuscire a stringere la mano ad una campionessa olimpica! E’ stata davvero una grande soddisfazione per noi tutti, che terremo per sempre tra i nostri più bei ricordi della scuola secondaria di primo grado. classi 3A e 3B Stienta CON LO SPORT SI PUÒ SOGNARE Negli ultimi anni il mondo sportivo si è degradato in modo esponenziale per colpa di atteggiamenti violenti o razzisti. Per rimediare a questo problema, la Regione Veneto ha emanato la Carta Etica. Dopo la pubblicazione della Carta, la Regione ed il comitato Pro Loco Veneto hanno indetto un concorso per le scuole a cui ha aderito anche il nostro Istituto Comprensivo. L’elaborato da noi creato, dal titolo ‘Con lo sport si può sognare’, si è classificato al terzo posto. Abbiamo deciso di rappresentare la nostra storia come un sogno fatto da un ragazzo, proprio perché il sogno di noi ragazzi è che lo sport ci renda tutti uguali e che sconfigga i pregiudizi. Abbiamo diviso la storia in tre fumetti, per rappresentare i tre più grandi sogni degli adolescenti. Il primo è che lo sport sia adatto a tutti e ci renda tutti uguali, il secondo è che elimini i pregiudizi e il terzo è che lo sport annulli le differenze sociali e possa essere praticato da tutti. Le classi 3A e 3B di Ficarolo

Per leggere la pagina clicca qui