Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

«Tra licei e tecnici, ecco cosa scegliamo»

LA SCUOLA Brunetti, di Porto Tolle, presenta la sua prima inchiesta per il nostro campionato di giornalismo. I reporter della classe 3ª B hanno organizzato un sondaggio per valutare come si sono orientate le scelte dei coetanei sull’iscrizione alla scuola superiore. Hanno risposto 46 studenti, 19 ragazze e 28 ragazzi. Secondo il sondaggio gli studenti si sono distribuiti prevalentemente fra gli istituti superiori di Adria, il 18% preferisce l’istituto statale Colombo, il 28% il Polo Tecnico, il 21% andrà ai licei, il 14% ha scelto l’alberghiero Cipriani. L’11% seguirà un corsi professionali all’Enaip di Porto Viro e solo il 4% si spinge fino a Sant’Apollinare - Rovigo con la scelta dell’istituto tecnico Agrario. Quale liceo? Per chi fosse è interessato alle materie scientifiche è consigliabile il liceo scientifico, quello appunto scelto da Giorgia che spiega le considerazioni della sua decisione: «Ho scelto seguendo i miei interessi, non ho preferito il liceo scientifico tradizionale per il semplice fatto che vorrei concentrarmi sulla tecnologia informatica piuttosto che sullo studio del latino. Nella scelta mi sono stati di aiuto i professori e i miei famigliari; a proposito di questi ultimi, mia zia mi ha dato consigli visto che ha vissuto un’esperienza presso questo stesso liceo». Considerato invece il liceo linguistico ci sono le scelte di Chiara e Emily, la loro decisione è stata presa in base a tre motivi: le materie linguistiche, cioè Inglese, Francese e Tedesco sono le loro preferite; hanno la possibilità di partecipare a lezioni pomeridiane di spagnolo; sono attirate da scambi culturali con ragazzi stranieri per visitare e capire diversi Stati o città. “Il Liceo linguistico ci ha subito incuriosite perché solo parlando più lingue ci si può integrare con i paesi esteri, anche per familiarizzare con luoghi e situazioni che ci potrebbero dare occasione per un lavoro futuro». Giorgia Bertucci Chiara Penini Emily Crepaldi Perché abbiamo scelto l’Enaip di Porto Viro? Mi chiamo Ilaria, ho 13 anni e frequento il terzo anno della Scuola secondaria di primo grado. Ho scelto di iscrivermi all’Istituto Enaip perché mi piace molto il mondo dell’estetica. Prima pensavo di scegliere il Liceo artistico di Rovigo, ma poi ho scoperto che dovevo alzarmi molto presto al mattino e che non sarei riuscita a tenere il ritmo degli orari dei trasporti pubblici. Mi chiamo Sidney ed ho 14 anni, anch’io frequento la scuola Brunetti e mi sono iscritta all’istituto Enaip di Porto Viro. Le mie passioni sono la tecnologia, gli animali e l’estetica. La mia prima scelta si era orientata sul Polo Tecnico di Adria, ma consultando il piano di studi sugli opuscoli distribuiti nell’orientamento ho “scoperto” che non faceva per me perché tante materie le trovo complicate. L’Istituto Enaip dà la possibilità di scegliere tre indirizzi, ogni corso di studi comporta tre anni: operatore meccanico, operatore della ristorazione ed operatore del benessere: indirizzo estetica; il corso di operatore del benessere alterna ogni due anni gli indirizzi di acconciatore e quello dell’estetica. Per quanto riguarda i corsi di estetica/acconciatore esiste un quarto anno che permette di conseguire una licenza per aprire un proprio salone. Sono Riccardo B. ed ho scelto l’Enaip di Porto Viro, lo ritengo un Istituto attrezzato. Desidero frequentare il corso di operatore meccanico, ho scelto questo settore perché sono interessato alla materia, soprattutto alle operazioni di tornitura e di saldatura. Vorrei anche continuare gli studi dopo il terzo anno per approfondire la meccanica. In conclusione consigliamo questa scuola perché al termine di un’esperienza formativa offre opportunità di lavoro in tutta Europa» Ilaria De Bei Sidney Pezzolato Riccardo Pizzo Riccardo Bertaglia

per leggere la pagina clicca qui