Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Tutto il mondo in uno schermo

YOUTUBE, un mondo diverso, per gli adolescenti della cosiddetta “Generazione Z”, abitato da vere e proprie star: gli youtuber. Sono ragazzi/e che si sono affidati a questa piattaforma web,la più famosa per la condivisione dei video. Da alcuni vengono considerati idoli fantastici, che con il loro stile fresco e diretto hanno fatto breccia tra i più giovani. In questo modo il pubblico che li segue si rivede in loro e vi si identifica. In altre parole, gli youtuber piacciono ai giovani perché sono ragazzi come loro, con i loro stessi gusti, passioni, problemi ed emozioni. Essi sono visti come il compagno di scuola o della porta accanto e non come delle star. Questo aumenta il senso di fiducia e la stima nei loro confronti. Postano quasi ogni giorno video che fanno divertire e appassionare tanto, con linguaggi moderni che, ascoltando, adottano tutti gli adolescenti. Ma chi sono i più famosi? In Italia il primato lo detiene FaviJ ma nel mondo lo Youtuber più famoso è PewDiePie. Questi ragazzi, che vanno dai quindici ai trenta anni, con i loro contenuti molto originali, in base alle visualizzazioni, ricevono dei profitti, secondo i loro iscritti. Per un milione di visualizzazioni guadagnano mille euro, a 100.000 iscritti ricevono il “Silver Play Button”, a un 1.000.000 di iscritti il “Golden Play Button” e il “Rubin Play Button” (50.000.000 di iscritti) che possiede solo PewDiePie! Gli Youtuber preferiti dai teenager sono LaSabri, FaviJ e I Mates. Questi “artisti” ci piacciono molto perchè portano contenuti divertenti e, soprattutto, video creativi e diversi tra loro. Per esempio, LaSabri porta dei contenuti che si possono inserire nella categoria “Intrattenimento”, mentre I Mates portano video vlog, interviste,challenge e gaming. Nel canale di FaviJ, invece, troviamo videogiochi, vlog collaborazioni con I Mates o con i Pantellas. Ultimamente gli Youtubers scrivono libri, di qualunque genere, ma soprattutto sulla loro vita privata. Ma ora una domanda sorge spontanea: “Gli Youtubers influenzano la nostra vita quotidiana?” Ebbene sì, i nostri idoli, che guardiamo da uno schermo per diverse ore al giorno, riescono ad influenzare vari aspetti della nostra vita. Ciò può essere definito sia positivo ma anche negativo. Positivo perchè ci porta a riflettere e pensare a che cosa potremmo diventare, ma è altrettanto negativo perchè, in questo modo, ci lega alla realtà virtuale, ad una vita attraverso uno schermo, che ci impedisce, spesso e volentieri, di creare rapporti stabili e veri con le persone che ci stanno accanto. Classi II B e II C

per leggere la pagina clicca qui