Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

La lunga sfida per la conquista dello spazio

L’INIZIO del nuovo anno è da ricordare non solo per i festeggiamenti e tutto il resto, ma anche per il raggiungimento da parte della sonda New Horizons (partita da Plutone il 2006) del corpo celeste noto come Ultima Thule (nome ufficiale: 486958 2014 MU69). L’incontro (avvenuto alle 6:33 ora italiana il 1 gennaio 2019) è il sorvolo di un corpo celeste più distante nella storia dell’esplorazione spaziale e dà il via alle indagini dirette della remota ed enigmatica regione esterna del Sistema Solare, nota come Fascia di Kuiper. Questa scoperta è solo una delle tante avvenute nella storia, del resto da sempre l’uomo è stato interessato allo spazio e ha finanziato missioni spaziali. Le tappe più importanti sono: 12 aprile 1961 quando il sovietico Jurij Gagarin è il primo uomo in orbita; 1965 qaundo il cosmonauta sovietico Aleksej Leonov effettua la prima «camminata» nello spazio; 1967 con i primi incidenti in Stati Uniti e Urss durante le missioni spaziali; 21 luglio 1969 quando lo statutinense Neil Armstrong è il primo uomo ad atterrare sulla Luna; nel 1971 i Sovietici lanciano in orbita il primo laboratorio spaziale, mentre gli Americani, con l’Apollo 15, portano sulla Luna un veicolo, il Lunar Rover, usato dagli astronauti David Endeavour Scott e James Irwin; il 12 aprile 1981 viene lanciato dagli Stati Uniti il primo veicolo spaziale riutilizzabile destinato al trasporto umano, lo Space Shuttle. In realtà nella sua lunga durata il progetto Shuttle (iniziato negli anni Sessanta) ha previsto la costruzione di ben sei diverse navicelle: Enterprise, Challenger, Columbia, Atlantis Discovery; il 25 luglio 1984 la prima passeggiata spaziale di una donna Svetlana Evgen’evna Savickaja; 31 luglio 1992 con Franco Malerba, primo astronauta italiano in orbita; il 28 aprile 2001 abbiamo il primo turista spaziale Dennis Tito; nel 2009 Luca Parmitano in orbita nello spazio; è il 2014 con Samantha Cristoforetti, la prima donna italiana nello spazio; 10 agosto 2015 primo cibo cresciuto nello spazio mangiato da astronauti: la lattuga; il 6 febbraio 2018 il fondatore di Space X e Tesla Motors, Elon Musk, ha lanciato nello spazio un’automobile elettrica (Tesla Roadster) destinazione orbita di Marte. Non solo, l’ha fatto con il razzo più grande del mondo, ma ad accompagnare il suo viaggio, le canzoni di David Bowie. Nesta Fernando Sebastian IIA

PER LEGGERE LA PAGINA CLICCA QUI