Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Natura, cibo e storia: montagna al top

BUONGIORNO a tutti, siamo gli alunni dell’istituto comprensivo di Montefiorino, che si trova nell’Appennino modenese occidentale. Abbiamo scelto di parlarvi di alcuni aspetti della montagna perchè questo è il nostro ambiente di vita e vogliamo farlo conoscere a tutti. La prima cosa di cui vogliamo parlarvi è il nostro territorio, verde e naturale: è per noi esperienza quotidiana incontrare scoiattoli, caprioli, cinghiali, anche se alcune specie sono a rischio per la caccia. Nel nostro territorio esiste una grande varietà vegetale, con grandi e possenti abeti, alti pini, querce secolari e castagni che hanno nutrito le generazioni passate. Porcini e tartufi, poi, sono un altro importante prodotto del nostro sottobosco. D’estate il clima è favorevole, con giornate non troppo calde e l’inverno, anche se freddo, è molto apprezzato da noi ragazzi, che amiamo giocare con la neve e perchè… quando la neve è proprio tanta, la scuola viene chiusa con un’ordinanza del sindaco! Chi viene in montagna, dalle nostre fortezze e pievi può ammirare panorami stupefacenti, fare escursioni di varia difficoltà, degustare i nostri prodotti tipici, come ad esempio ciacci, crescentine, polenta di castagne, specialità al tartufo. D’estate molte persone partecipano agli eventi organizzati dalle comunità locali e ormai divenuti famosi: la Festa del Tartufo di Montefiorino, la Festa dei Matti di Palagano, la Settimana Matildica di Frassinoro. Durante questi eventi è spesso possibile visitare strutture e monumenti che ricordano le vicende storiche della nostra terra: il Museo della Resistenza della Repubblica di Montefiorino, che si trova all’interno della Rocca medievale; il Memorial Santa Giulia, complesso monumentale costruito a Monchio, il luogo della strage nazifascista del 18 marzo 1944; l’Abbazia matildica di Frassinoro, che ricorda un glorioso passato. Testimoni di questo nostro passato sono gli anziani abitanti dei nostri tre comuni (Montefiorino, Palagano e Frassinoro), fedeli alle tradizioni antiche e ancora capaci di lavorazioni artigianali, come ad esempio la produzione del vino (molti hanno la loro vigna privata), della frutta, dei latticini e del formaggio di mucca, di pecora e di capra... Vivere qui presenta molti vantaggi, come respirare aria pulita e ammirare cieli davvero tersi, gustare il silenzio e vivere in paesini poco affollati, non essere invasi dal cemento, ma godere di grandi spazi verdi adatti per il gioco all’aperto… Ci sono purtroppo anche alcuni svantaggi, come il ghiaccio sulle strade in inverno, la distanza dai grandi centri che ci obbliga a svegliarci prestissimo al mattino per poter frequentare scuole lontane, un certo rischio di isolamento rispetto ai coetanei. Ma per rendervi conto di tutto questo non vi resta che salire quassù per sperimentare tutto quanto offre la nostra Val Dragone. Classe 2° A Montefiorino

Per leggere la pagina clicca qui