Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Il teatro ‘invaso’ dagli alunni

VENERDÌ 14 dicembre scorso, tutte le classi delle Maestre Pie di Rimini, accompagnate dai docenti, hanno fatto visita al teatro Galli per una visita guidata dell’edificio. Dda poco ristrutturato e aperto al pubblico, il teatro si trova in piazza Cavour, nel centro storico della città. Nel giro di alcune ore, tutti gli alunni hanno potuto visitare il teatro, dall’esterno fino al tetto, osservando, annotando, facendo tante domande e restando meravigliati di fronte a tanta bellezza. In particolare, le ragazze e i ragazzi di I A, quando sono rientrati in classe, si sono confrontati con il professore di italiano, esprimendo ciascuno le proprie impressioni riguardo questa uscita didattica. È EMERSO che la visita al Teatro Galli è risultata interessante e bella per tutti. Gli alunni hanno sottolineato alcune caratteristiche dell’edificio: l’ampiezza della platea e il suo arredamento, i palchetti e il loggione - talmente alti da far provare il senso di vertigine - hanno catturato l’attenzione della maggioranza, come gli oltre ottocento posti di cui il teatro dispone. Qualcuno è stato colpito dalle decorazioni della grande sala Ressi, con statue, specchi, affreschi e un grande lampadario; e dalla sala del Grifone, che si trova accanto ad essa. Ha destato interesse anche la sala prove di musica, tutta rivestita di legno e situata sotto il tetto dell’edificio, dalla quale si può ben osservare, dall’interno, l’orologio della facciata. ALCUNI hanno invece sottolineato la scarsa visibilità del palco dal loggione, mentre c’è già attesa per l’apertura del nuovo museo archeologico che avrà sede proprio nel Galli. L’UNICA nota ‘stonata’, riportata dalla maggior parte degli alunni, è stato il comportamento poco cortese e poco disponibile della guida che ha accompagnato il gruppo all’interno dell’edificio. Nel complesso, dalle opinioni raccolta, si deduce quindi che la visita al teatro Galli ha affascinato e conquistato i ragazzi, per la struttura architettonica e la componente artistica che lo caratterizzano. Con la speranza di tornarci presto, magari con una programmazione mattutina pensata proprio per le scuole. Classe I A

PER LEGGERE LA PAGINA CLICCA QUI