Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

«La nostra solidarietà consapevole»

LA NOSTRA SCUOLA, da anni, sostiene associazioni benefiche e organizza iniziative a favore della solidarietà. Il mercatino di Natale e la pesca di beneficenza vengono realizzati con la collaborazione di noi ragazzi delle medie. Ogni anno, infatti, vendiamo oggetti di ogni tipo donati da varie attività commerciali e messi in palio con la pesca. I soldi raccolti vengono consegnati a diverse associazioni. Con il Donacibo, la Caritas raccoglie gli alimenti forniti dagli alunni, li smista e li consegna ai bisognosi. Tramite le adozioni a distanza, ciascuno mette una piccola quota che poi viene spedita ai bambini bisognosi per le cure sanitarie e il necessario per la scuola. Attraverso tutte queste iniziative, non solo aiutiamo le persone in difficoltà, ma comprendiamo quanto siamo fortunati e quanto sia importante non lamentarsi per la mancanza di cose che, magari, sono superflue. Noi possiamo frequentare la scuola, abbiamo casa e cibo in abbondanza, tanti vestiti, eppure, spesso, ci lamentiamo perché non ci va di studiare o di fare il nostro dovere. Pensiamo a chi non ha nessuna di queste possibilità per migliorare la propria vita. Nel mondo ci sono troppi bambini sfruttati, costretti a svegliarsi presto ogni giorno, non per andare a scuola, bensì per andare a lavorare, magari molte ore al dì e in condizioni pessime. In passato, alla fine dell’anno scolastico, venivano allestiti la cena solidale e il mercatino della solidarietà, presso la sede della scuola primaria di Monticelli. Con l’aiuto di insegnanti, collaboratori scolastici, cuochi, le famiglie cenavano a base di gustose pietanze, presso la mensa scolastica. Era inoltre possibile acquistare oggetti realizzati da noi ragazzi, ballare con la maestra Valeri (l’insegnante del corso ‘Movimento e ritmo’), oppure giocare a scacchi. Anche in questo caso, il ricavato veniva donato a varie associazioni. Quest’anno, ed è stata la ciliegina sulla torta, abbiamo organizzato il mercatino della solidarietà che ha visto unite le parrocchie dei Ss. Simone e Giuda, di San Giovanni Evangelista e la scuola, nella realizzazione di manufatti e oggetti da mettere in vendita, coinvolgendo noi ragazzi, i genitori, gli educatori e gli insegnanti. Si è trattato di un’occasione unica ed esaltante, poiché, oltre la beneficenza, abbiamo condiviso gli obiettivi al fine di stare bene insieme, uniti e in armonia, nello scenario del nostro meraviglioso quartiere.

per leggere la pagina clicca qui