Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

«Ecco come si costruisce. E nasce Milo»

NOI, RAGAZZI della classe 1ª A della scuola ‘Leonardo Da Vinci’ di Papozze vogliamo presentare le tecnologie innovative e avanzate presenti nel nostro plesso, per dimostrare che anche una piccola scuola può avere un vero e proprio atelier di robotica. ABBIAMO svolto un’attività per costruire, programmare e pilotare Milo, il robottino Lego con software Wedo 2.0. La lezione è stata organizzata dalla professoressa Cinzia Ghirelli, che ci ha guidati in questa esperienza, dividendoci in piccoli gruppi, ognuno fornito del kit di montaggio: tablet, scheda Bluetooth e scatola di Lego con il libretto d’istruzioni digitale. Vi spieghiamo come si progetta, si costruisce e si utilizza un robottino a scuola. I robottini possono nascere dalla fantasia e dalla creatività, tipica di una mente giovane, che disegna strani personaggi pensandoli adatti a qualcosa, oppure dall’esperienza e l’inventiva di bravi ricercatori della robotica educativa che preparano mattoncini o pezzi da assemblare, per un determinato scopo. I robot si programmano poi via Bluetooth con un software dedicato installato nei Tablet oppure usando Scratch, linguaggio di programmazione a blocchi, nato per gestire robot virtuali. Il robot in campo educativo attiva didattiche costruttive in cui gli studenti possono esprimere se stessi, sentirsi competenti e protagonisti del loro percorso di conoscenza. I cronisti della 1ªA Sono stati seguiti dalla prof Angela Merlin

per leggere la pagina clicca qui