Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

I centri commerciali come delle città

ORAMAI una gran parte della popolazione passa molto del tempo libero nei centri commerciali. Fino a 15-20 anni fa, di centri commerciali ne esistevano molti di meno rispetto ad oggi, dalle testimonianze che ho ascoltato, si trovavano invece piccoli negozi a conduzione familiare ad esempio la latteria, la drogheria, la macelleria, per centri commerciali si intendevano posti come «La Standa» e «L’Upim», grandi magazzini che in genere si trovavano nei centri urbani più grandi. Adesso i centri commerciali sono proprio come vere città. Dentro si trova tutto l’indispensabile, come cibo, vestiti, scarpe ma anche oggettistica per la casa, per il tempo libero. Non mancano di certo i servizi, come i ristoranti, le gelaterie, i bar, le sale giochi e il cinema. E’ difficile immaginare come saranno i centri commerciali del futuro. Tra qualche anno saranno molto più tecnologici di adesso e con servizi straordinari. All’interno saranno molto più ampi, quasi quanto l’estensione di una città. Magari oltre ai negozi ci sarà anche qualche albergo, dove potranno soggiornare i fanatici dello shopping. Ci sarà un ampio corso principale, (al chiuso), dove si troveranno le Grandi Firme. Insomma, un labirinto di vetrine scintillanti. Tutti i dieci piani che avranno i centri commerciali saranno collegati da grandi ascensori, interamente in vetro, molto lussuosi, con piccoli divanetti per far sedere una metà delle 100 persone che potranno portare. Ci saranno scale mobili tappezzate di celeste - il mio colore preferito – che saranno in grado di riuscire a trasportare anche le persone diversamente abili attraverso sistemi altamente tecnologici. Alla fine di ogni piano, oltre ad avere uno spazio per bar e ristoranti, ci saranno anche aree giochi per i bambini con altalene, scivoli, gonfiabili e tutte le altre cose che rendono felici i più piccoli. Sul tetto ci sarà una zona residenziale, dove si troveranno le abitazioni con un piccolo giardino, altre con piscine e magari con una palestra condominiale. Asia Pianella III B

Per leggere la pagina clicca qui