Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Energia nucleare e futuro del pianeta

IL RISCALDAMENTO globale del pianeta è generato prevalentemente dall’uso dei combustibili fossili. Per fermare le emissioni di anidride carbonica, prima che il cambiamento climatico diventi irreversibile, molti scienziati si sono schierati a sostegno dell’energia nucleare. Altri scienziati, invece, e soprattutto le associazioni ambientaliste, hanno sostenuto le ragioni contrarie all’uso dell’energia nucleare. Gli scienziati a favore del nucleare sostengono che il suo uso come fonte di energia certa, sicura e affidabile parrebbe un rischio insignificante rispetto al pericolo reale di ondate di calore intollerabili e di un innalzamento del livello del mare tale da minacciare ogni città costiera del mondo. Il concetto di energia rinnovabile suona bene, ma finora è inefficiente e costoso. Ha certamente un futuro e c’è tempo per sperimentare queste fonti di energia. La civiltà è in pericolo imminente e bisogna passare al nucleare ora. Si deve seguire il consiglio del risparmio energetico, ma si ha il sospetto che sia più facile a dirsi che a farsi. Gli esperti non vogliono raccomandare l’energia nucleare come la soluzione per un pianeta sofferente, ma solo la medicina efficace di cui si può disporre. Si devono vincere i timori riguardo l’energia nucleare come una fonte sicura e provata. È affidabile e ha il miglior livello di sicurezza tra tutte le fonti di produzione di energia su grande scala dove si ha come obiettivo una cessazione del consumo di combustibili fossili e non vi deve essere più distruzione di habitat naturali in alcun luogo. Ci sono poi molte associazioni ambientaliste che sostengono invece che l’energia nucleare sia pericolosa e costituisca una minaccia alla sicurezza mondiale. Quando si tratta di combattere il cambiamento climatico, il nucleare non è in grado di conseguire le riduzioni di emissioni di gas serra necessari in tempi utili. Rappresenta poi una risposta inadeguata alla crisi climatica e al contrario, le fonti rinnovabili e l’efficienza energetica possono fornire gli strumenti per affrontare il cambiamento climatico in tempi brevi senza i pericoli derivanti dall’energia nucleare. Quindi l’energia nucleare ha beneficiato per più di mezzo secolo di ingenti finanziamenti pubblici pagati dai contribuenti. Eppure, è impossibile immaginare un modo complesso e rischioso per riscaldare l’acqua, produrre vapore e generare energia. Classe III B

Per leggere la pagina clicca qui