Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Lotta a bullismo e cyberbullismo

NEL POMERIGGIO dello scorso 23 marzo, nell’aula magna della Scuola Media ‘Enrico Fermi’ di Rubiera si è svolto un incontro sul bullismo, sul cyberbullismo e sui pericoli presenti in rete. L’incontro è stato organizzato dall’Aps Comitato Genitori di Rubiera. Vi hanno preso parte le classi terze della scuola media, la dirigente scolastica e alcuni professori. Per parlare dei questi argomenti è stata invitata la psicoterapeuta e presidente dell’Osservatorio Nazionale Adolescenza, Maura Manca. Durante l’incontro Maura Manca ha chiarito come prima cosa la definizione di bullismo: la conseguenza di azioni violente e intimidatorie, ma anche molestie verbali, persecuzioni, minacce esercitate da un bullo (solitamente accompagnato da un gruppo che gli «regge il gioco») contro una vittima. Secondo quanto detto da Maura Manca, gli effetti del bullismo vanno ben oltre l’immediato e si ripercuotono nel tempo, causando conseguenze molto serie che possono portare la vittima ad avere problemi fisici e psicologici e, in casi estremi, al suicidio. Negli ultimi anni però, un fenomeno ancora più grave del bullismo è il cyberbullismo, uno ‘sviluppo’ del bullismo che invece di verificarsi ‘faccia a faccia’ si verifica online attraverso i social network. Sempre stando a quanto detto dalla Manca, il cyberbullismo può risultare un fenomeno ancora più pericoloso del bullismo per più motivi: perché può avvenire online attraverso una qualsiasi piattaforma digitale anche con una distanza notevole di chilometri tra il cyber bullo e la vittima. Ed essendo online, ne rimarrà sempre una traccia: che sia l’url di una foto o di un messaggio utilizzato come minaccia, oppure lo screenshot fatto da una qualsiasi persona che, nonostante la cancellazione della minaccia da parte della polizia postale (alla quale ci si deve rivolgere per qualsiasi problema sui social network) entro indicativamente 48 ore, può coinvolgere la vittima ancora una volta ripubblicando i contenuti. Giulia Accoto III B

PER LEGGERE LA PAGINA CLICCA QUI