Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Lettere in inglese per tenere vivo il passato

DA CINQUE anni le terze medie di Amandola e Montefortino sono coinvolte in un progetto di corrispondenza in lingua inglese con la scuola media statunitense Thompkins Middle di Evansville (Indiana). I referenti sono le professoresse Daniela Baglioni, di Amandola e Rebekah Hodge, di Evansville. L’iniziativa è promossa dall’associazione americana Cyporess per diffondere i valori del rispetto e della tolleranza. Lo scorso anno, nel giorno della Memoria, ci ha fatto visita la presidente Carol Abrams. L’abbiamo accolta con un concerto eseguito dall’orchestra dell’istituto e lei ci ha raccontato la storia della famiglia Brutti di Amandola che, durante la seconda guerra mondiale, ha dato rifugio alle sorelle Alisa ed Ena Almuli insieme ai loro familiari, sopravvissuti ai rastrellamenti nazisti a Belgrado, loro città natale. Alisa Almuli Palmeri, che oggi vive nello stato del Massachussets, non ha mai dimenticato la generosità degli amandolesi e si è fatta promotrice del progetto di corrispondenza che ci coinvolge. Ai nostri pen pals inviamo e-mail, lettere, pacchi, foto e video. Ricevere i loro doni ci riempie di gioia e rende particolarmente stimolanti le nostre lezioni, inoltre possiamo conoscere la cultura americana e ottenere simpatici gadget. In un cofanetto abbiamo trovato anche caramelle americane dai gusti assai particolari, a cui abbiamo risposto con bigliettini natalizi e pasquali. Ci auguriamo che questa corrispondenza ci porti a nuove amicizie e migliori le nostre competenze in inglese; al tempo stesso contribuisca a mantenere la memoria di quanto è accaduto molti anni fa e rafforzi l’importanza della diversità affinché non si ripetano gli orrori dell’olocausto. L’associazione a Evansville ha promosso la performance «Brundibar» l’opera per bambini del compositore ceco ebreo Hans Krása, originariamente rappresentata nel campo di concentramento di Theresienstadt, nella Cecoslovacchia occupata. L’estate scorsa il direttore dell’orchestra filarmonica di Evansville, Alfed Savia, che ha diretto l’opera nella sua città e in varie parti d’Italia, è venuto ad Amandola per cercare di programmare una rappresentazione di «Brundibar» nella città dei Monti Sibillini. Ci stiamo organizzando per accogliere i ragazzi di Evansville sperando di riuscire a suonare con loro e di consolidare l’amicizia con i nostri pen pals. Ludovico Isidori Classe III C

per leggere la pagina clicca qui