Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Miniguide di grande successo

RECENTEMENTE è stato chiesto a noi alunni della classe II C della scuola secondaria di I Grado “V.Monti” di San Costanzo, che ci siamo messi alla prova nel ruolo attivo di “miniguide” nella giornata del 16 dicembre 2017, in concomitanza con il “Mercatino della Solidarietà” e della “Sagra Polentara”, ma anche a coloro che hanno partecipato come semplici spettatori, di valutare, attraverso un apposito questionario il gradimento e la soddisfazione di tale attività che costituisce il fulcro del progetto “Vivere il Paese – Piccoli Ciceroni”. Queste sono le risposte fornite da cui è emerso sostanzialmente quanto segue: - La maggior parte di noi ha molto apprezzato l’iniziativa, tanto che ci siamo resi disponibili a ripetere questi interventi anche in futuro; - Molti di noi ne erano già a conoscenza da alcuni anni, quando eravamo ancora alunni alla scuola primaria, in quanto all’inizio erano stati ascoltatori di “miniguide” che ci hanno preceduto, poi perché coinvolti attivamente nel progetto dal professore di Lettere, Cristiano Frulla ; - La quasi totalità della classe ritiene opportuno l’utilizzo di Internet, di applicazioni per smartphone e/o tablet per svolgere più facilmente e più efficacemente il compito assegnato e per poter coinvolgere maggiormente i visitatori nei percorsi proposti con audio e video QUASI tutti noi giudichiamo utile tale esperienza, innanzitutto per far conoscere meglio il nostro paese e il nostro territorio nei loro vari aspetti, poi per superare la timidezza e il timore iniziale di dover parlare di fronte a più persone, infine per poter socializzare in una situazione che è diversa da quella scolastica; - Riteniamo che sarebbe vantaggioso che le “miniguide” fossero subito riconoscibili, per esempio indossando delle magliette identificative oppure posizionando dei pannelli o dei manifesti che indichino subito la loro presenza ai visitatori. PERTANTO, in conclusione, noi tutti alunni chiamati ad esprimere il nostro parere, siamo convinti che questa iniziativa debba continuare anche nei prossimi anni, perché, oltre alla sua validità oggettiva ed al successo ottenuto, potrebbe anche contribuire alla scelta consapevole di un’occupazione futura da parte di alcuni di noi ragazzi. Classe II C scuola secondaria di I grado “V.Monti” - San Costanzo. Il questionario è stato composto dagli alunni Cristian Dragotta e Anita Gramolini della classe III D

per leggere la pagina clicca qui