Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Verso un mondo sostenibile

UNO DEI TEMI ecologici più dibattuti oggi riguarda il riscaldamento globale dovuto all’aumento delle sostanze inquinanti derivate dalle attività umane, che sta alterando pericolosamente gli equilibri del nostro pianeta. A livello internazionale, scienziati e politici stanno dibattendo sulle strategie da adottare per ridurre l’impatto dell’uomo sull’ambiente. L’uomo, secondo noi, è il principale responsabile dei cambiamenti climatici in atto sulla Terra. L’ECCESSIVO sfruttamento delle risorse e l’immissione di sostanze chimiche nell’atmosfera sono le principali cause del riscaldamento del nostro pianeta. Il concetto di cambiamento climatico – o climate change – è stato posto al centro del dibattito internazionale. Il climate change, dovuto principalmente all’impatto nocivo dell’attività umana sulla natura, è uno dei fenomeni più preoccupanti per il futuro del pianeta. Il surriscaldamento terrestre, la siccità, l’erosione delle coste, l’aumento di fenomeni naturali incontrollabili come cicloni, tempeste e inondazioni sono solo alcune delle sue distruttive conseguenze. Una delle principali cause dei cambiamenti climatici è stata rinvenuta nelle emissioni di gas serra, dovuta alle attività industriali inquinanti. Sono state discusse le misure con cui cercare di contrastare le cause che determinano il climate change. Alla fine, si è arrivati allo storico accordo di ridurre le emissioni di gas nocivi in modo da limitare l’aumento della temperatura della Terra. Senza un taglio delle emissioni di Co2 robusto e rapido, l’adattamento sarà impossibile per alcuni ecosistemi e il numero di affamati crescerà. Il conto che dovremo pagare per gli errori del passato non è ancora definito: molto dipenderà da quello che faremo nei prossimi anni. Inquiniamo, ma potremmo rinunciare a tutte quelle conquiste scientifico-tecnologiche che soddisfano i nostri bisogni? Si può tornare indietro a una società pre-industriale? Dovremo per forza rinunciare a smartphone e televisioni, a viaggi comodi e cibo nutriente per poter respirare o semplicemente evitare che il nostro Pianeta non si auto-distrugga? Allora cosa potremmo fare noi ogni giorno? Ecco qualche suggerimento: non buttare per terra le gomme da masticare; non bere bibite in lattina, ma prenderle alla spina; mangiare frutta o qualcosa fatto in casa per merenda; staccare il caricabatteria del telefono quando non serve; chiudere il rubinetto dell’acqua quando si lavano i denti. © RIPRODUZIONE RISERVATA

per leggere la pagina clicca qui