Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Percorsi rosa in scienze e tecnologia

LUNEDÌ 23 OTTOBRE, presso la scuola primaria Don Giussani, è iniziato il progetto ‘Percorsi in rosa nelle Stem’, rivolto a noi studenti della secondaria e con l’obiettivo di avvicinare più ragazze alle materie Stem e di far capire che le donne hanno un particolare sviluppo delle competenze e delle conoscenze in: scienze, tecnologia, ingegneria e matematica. Il progetto si propone di aiutare le studentesse a riconoscere, rispettare e sviluppare i propri talenti. Abbiamo aderito in trenta, con soli sei alunni maschi. Le lezioni sono state molteplici; quelle di Coding, tenute dall’ingegnere informatico Puce, e di scienze con la professoressa Marini (referente del progetto), che ci ha consentito di scoprire il mondo della chimica. Abbiamo svolto una lezione di astronomia con una ricercatrice dell’Inaf di Bologna (impegnata nello studio di ammassi e di galassie) e conoscendo, tramite skype, una ricercatrice del Rochester Institute of Technology di New York, specializzata nello studio delle onde gravitazionali. E’ stato molto interessante ed emozionante. Ci sono state inoltre due uscite: una al museo del Balì, dove, nel planetario, abbiamo osservato le costellazioni, la posizione del sole, della luna e i segni zodiacali e siamo rimasti a bocca aperta. Abbiamo anche assistito ad esperimenti di fisica, matematica e acustica. L’altra uscita si è svolta all’istituto tecnico Mazzocchi, specializzato in biotecnologie, economia e settore tecnologico. In una lezione di chimica abbiamo scoperto le soluzioni acide, basiche e neutre, grazie anche alla cartina di tornasole, poi abbiamo estratto, tutti insieme, il dna di una banana. I laboratori e le attività ci hanno permesso di acquisire nuovi apprendimenti e di conoscere diversi sistemi operativi. Le nostre lezioni preferite sono state quelle di chimica perché abbiamo fatto moltissimi esperimenti; abbiamo persino realizzato una pasta magica che si allunga e rimbalza! Durante la prima lezione, la professoressa ci ha fatto trovare quadernini, stikers e molte caramelle, oltretutto squisite! Grazie a questo progetto la scuola ha acquistato diversi tablet, usati durante le lezioni, e una Lim. Abbiamo concluso le attività mostrando la parte prettamente scientifica durante l’open day che si è svolto lunedì 22 gennaio presso la scuola secondaria. Le lezioni sono state molto divertenti e interessanti, speriamo vivamente di ripetere questa bellissima esperienza l’anno prossimo.

per leggere la pagina clicca qui