Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

«Vita e Fabiola in classe. Così abbiamo scoperto Sirio Lupo Celeste»

ECCO un’altra bella prova dei giovani cronisti di Fratta. Andiamo a leggere. Abbiamo avuto degli ospiti speciali: Vita, un bovaro del bernese e la sua padrona Fabiola Zanella, proprietaria di un centro cinofilo dal nome Sirio Lupo Celeste, situato a Fratta Polesine. L’incontro è avvenuto dopo un’attività in classe che riguardava le differenze tra i mestieri e i luoghi della nostra città, tra passato e presente. Abbiamo potuto assistere a una dimostrazione di quanto sia brava e addestrata Vita e abbiamo posto alla signora Fabiola alcune domande. Come è nata la Fattoria? «Dall’idea di trasformare l’azienda agricola di famiglia in un luogo aperto a laboratori didattici con scuole e gruppi di adulti e dal desiderio di trasmettere le conoscenze sugli animali e sulle piante». Perché Sirio Lupo Celeste? «Sirio è la stella più luminosa della costellazione del cane; Lupo Celeste perché il lupo è il progenitore selvatico che ha aperto la domesticazione della specie». Quali attività si fanno con le scuole? «Incontri per comprendere il linguaggio degli animali con le loro caratteristiche biologiche, come allevarli rispettandone il benessere». Cosa vuole insegnare ai bambini? «L’approccio con il cane e le sue emozioni e la corretta gestione di cosa fare per renderlo felice». È stata una bella idea? «Sì è stata una bella idea perché l’uomo si sta staccando dalla natura e dagli animali pur avendone bisogno». L’incontro si è concluso con la speranza di poter avere ancora come ospite ‘Vita’ e di poter approfondire il rapporto tra uomo, animale e natura. Chiara Beggio Silvia Peretto Classe II A

per leggere la pagina clicca qui