Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Campionato giornalismo, la sfida continua

SI È CONCLUSO il primo girone di ‘Cronisti in Classe’, il campionato di giornalismo organizzato dal Carlino in collaborazione con Clara e rivolto agli alunni delle scuole medie del territorio. In questa tredicesima edizione dell’iniziativa si stanno sfidando quattro classi, appartenenti a tre diverse scuole medie della provincia. I concorrenti del 2018 sono le classi prima e seconda della scuola media San Vincenzo di Ferrara (accompagnati dalla professoressa Chiara Binaschi), la classe III G della scuola media Bonati, sempre della città (assistiti dalla professoressa Gabriella Vasilotta) e, unici rappresentanti della provincia, i ragazzi della II I della scuola media ‘Anna Frank’ di Lagosanto (insieme al professor Gianluca Fusi). Le scuole che quest’anno prendono parte al nostro campionato sono tutte, per molti aspetti, delle veterane dell’iniziativa. Già in passato infatti si sono sfidate su queste pagine con i loro servizi e reportage, in molti casi ottenendo anche buoni risultati. E quest’anno non hanno voluto essere da meno. INTERESSANTI ed approfonditi i temi affrontati dai ragazzi che, con rigore e sensibilità, si sono confrontati con argomenti complessi e di innegabile interesse e attualità. Ma ripercorriamo rapidamente gli argomenti degli articoli presentati dai nostri cronisti in erba. I ragazzi della scuola media San Vincenzo hanno parlato di arte e cultura. In particolare si sono focalizzati sul progetto ‘Monumenti aperti’, al quale hanno aderito anche molti studenti delle scuole con lo scopo di dare voce ai tesori artistici e culturali di Ferrara. I ragazzi della San Vincenzo hanno spiegato la genesi e l’obiettivo del progetto per poi completare il lavoro con una interessante intervista allo scrittore ferrarese Luigi Dal Cin. Gli alunni della III G della scuola media Bonati si sono invece dati alla musica. Come? Raccontando la vita e il lavoro di uno dei loro insegnanti, il musicista e compositore ferrarese Antonio Rolfini. Un viaggio nel profondo di una passione che scaturisce dall’anima e che trasmette emozioni, quello intrapreso dai giovani giornalisti della Bonati. I ragazzi della II I di Lagosanto hanno invece preso le mosse da un fatto di cronaca per raccontare una realtà del loro territorio. Si tratta del raid vandalico messo a segno nelle scorse settimane alla casa di caccia di Lagosanto, un punto di ritrovo importante per il Comune del Delta. Non resta a questo punto che augurare a tutti i partecipanti buon lavoro e in bocca al lupo per il secondo turno di ‘Cronisti in classe’.

Per leggere la pagina clicca qui