Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Vivere nella legalità per essere liberi

IL TERMINE legalità significa rispettare le regole, fondamentali per la convivenza civile. Il concetto di legalità può essere visto sotto due aspetti: il primo, è quello di agire nella legalità, cioè nel rispetto delle leggi vigenti, il secondo è quello di agire nel rispetto del principio di legalità, secondo cui nessuno può essere punito per un fatto che non sia espressamente previsto dalla legge come reato. I principi della legalità si apprendono prima all’interno della famiglia, poi nella scuola e nella società. E noi ci siamo interrogati sull’effettivo significato della parola e di cosa rappresenti veramente. LA LEGALITÀ è il rispetto per tutto ciò che ci circonda, indipendentemente che sia nostro oppure no. Il nostro Istituto ha partecipato a un concorso proprio su questo tema, realizzando dei cartelloni: di particolare significato è il disegno di una pianta carnivora, che in questo caso rappresenta il bullo. All’interno della bocca, invece, ci sono alcuni studenti, che rappresentano le vittime. Anche se siamo giovani, siamo sempre stati a contatto con l’argomento, attraverso la scuola ma anche con tutti i mezzi di comunicazione di cui disponiamo oggi, al fine di tenerci aggiornati e capire quello che ci circonda. Noi ragazzi ci siamo anche interrogati su cosa sia la mafia e l’abbiamo chiesto a due “esperti” poco più grandi di noi, affinchè ci aiutassero a capire meglio. SI TRATTA di: Francesco Lasagni e Gabriele Paderni che nell’agosto del 2015, con la Parrocchia di Campogalliano, hanno aderito ad un’esperienza di volontariato a Polistena nei campi di Liberia. Secondo la legislatura italiana, la Mafia è un’organizzazione criminale suddivisa in più società, rette dalla legge dell’omertà che esercitano il controllo di attività economiche illecite e del sottogoverno. FRANCESCO e Gabriele ci hanno raccontato la loro esperienza a Polistena: la mattina andavano a lavorare nei campi, mentre il pomeriggio assistevano ad incontri con vittime della mafia. Ci sbagliamo di grosso se pensiamo che la mafia sia solo nel sud Italia, infatti circa 3 anni fa, proprio a Campogalliano, un imprenditore affiliato alla ‘Ndrangheta venne arrestato. Classe 3°B Istituto Comprensivo S. Giovanni Bosco

per leggere la pagina clicca qui