Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

La Caritas aiuta 2000 persone ogni giorno

LA CARITAS è un organismo pastorale nato nel 1971 per la promozione della carità e del volontariato. E’ presente in tutta Italia. Tutte le classi terze della scuola s media Broccoli di Morciano hanno fatto visita qualche settimana fa alla sede di Rimini. Il centro romagnolo aiuta ogni anno circa 2000 persone di cui quasi 300 profughi, 250 circa persone povere con problemi di salute. Attraverso lo studio dei dati Caritas abbiamo scoperto che solo il 41% delle famiglie a Rimini riesce a sostenere le spese relative l’abitazione e il 58% non ha un sostegno di familiari e amici. Per gli operatori e i volontari però i numeri non contano: contano solo le persone. Quelle persone che scappano dal loro paese perché c’è la guerra o perché manca la demicrazia. Quelle persone che pur essendo in una situazione difficile si svegliano ogni mattina con il sorriso, quelle persone che dormono sulle panchine della stazione e che passano una giornata senza mangiare, quelle persone anziane che hanno perso ogni contatto con la famiglia e che non hanno una pensione sufficiente per il loro sostentamento e per pagare le cure in medicine. Oppure i papà che si sono separati e si ritrovano a dover dare tutto a ex moglie e figli e loro rimangono senza alcuna disponibilità economica. Nel dormitorio femminile della Caritas alloggiano anche i bambini dell’Operazione Cuore, una campagna che aiuta i bambini dei paesi poveri che necessitano di un operazione al cuore. I bimbi assieme alle loro mamme vengono in l’Italia per essere operati nelle nostre strutture ospedaliere e dopo l’operazione vengono accolti per un lungo periodo alla Caritas e vi rimangono fino a che ne hanno bisogno. Un altro progetto importante è ‘Giro nonni’ attraverso i suoi volontari porta cibo e compagnia alle persone anziane sole. In Caritas ognuno viene accudito in ogni suo bisogno, dal vestiario all’igiene personale dalla istruzione all’alimentazione. Caritas, come dicono gli operatori, è nata per scomparire, perché si spera che un giorno non se ne abbia più bisogno. Ma perché questo accada, occorre che tutta la comunità si impegni per regalare anche agli altri opportunità per avere una vita migliore. Uno dei modi per raggiungere questo obiettivo è capire che molte volte potremmo accontentarci di ciò che abbiamo pensando alle persone che stanno peggio di noi. Sofia, Agnese, Anghelina, Alessia e Alice III C

per leggere la pagina clicca qui