Campionato di Giornalismo il Resto del Carlino

Un vademecum per le superiori

RAGAZZI, ci siamo: le iscrizioni alla scuola superiore si sono aperte e entro il 6 febbraio 2018 tutti noi studenti di terza media dovremo aver fatto la nostra scelta. Voi a che punto siete? Avete le idee chiare? Siete sicuri del fatto vostro? O, invece, pensate di scegliere lanciando una monetina in aria, affidandovi alla sorte? Prima di fare questo errore leggete il nostro articolo: sono i consigli che ci ha dato il dottor Roberto Nicolini, HR Director presso il gruppo Ceramiche Atlas Concorde. Noi lo abbiamo incontrato all’Auditorium Ferrari di Maranello il 4 novembre scorso, in occasione di un momento formativo intitolato ‘Le aziende a scuola’, organizzato dal comune di Maranello nell’ambito del progetto ‘Una scelta grande. Conoscere per orientarsi’. IL dottor Nicolini ci ha parlato delle competenze professionali e trasversali necessarie nel mondo del lavoro di oggi: ha immaginato il nostro percorso di vita come un viaggio, per affrontare il quale è necessario portare il bagaglio giusto: uno zaino non troppo pesante, ma pieno di cose davvero utili. A noi sono sembrati spunti per una riflessione molto interessante. Ecco perchè li vogliamo condividere con voi: ecco allora, le dieci competenze da portare nel nostro viaggio verso il futuro: la prima è: non aver paura di sbagliare. E’ VERO che “la scelta è importante”: tutti, prof e genitori, ce lo ripetono in modo ossessivo da mesi….però non drammatizziamo: nella vita si può anche sbagliare. L’errore è un tesoro, a patto che lo si riconosca. SECONDO: viaggiare in comunità. Siamo parte di una rete di relazioni. Il gruppo e la comunità sono importanti. Non sottovalutiamoli. ‘Nessun uomo è un’isola’ (John Donne). E’ vero che non si deve scegliere la scuola solo perché ci vanno gli amici, ma se siete indecisi tra due indirizzi che fanno al caso vostro non sottovalutate il fatto di avere intorno un gruppo di amici con cui fare rete. Al terzo posto mettiamo il rispetto: è fondamentale averlo verso se stessi e verso gli altri. Quarto: radici, non dimentichiamo il nostro passato e i valori fondanti della nostra comunità, della nostra famiglia, del nostro paese. Solo così possiamo aprirci al diverso e considerarlo una ricchezza. QUINTO: merito, impegno e dedizione sono valori importanti. Non pensiate che esistano scorciatoie, non abbiate paura della fatica. La meritocrazia, cioè il fatto che ad andare avanti siano quelli che se lo meritano, è un valore. Sesto: provare emozioni. E scientificamente provato che il cervello impara di più quando prova emozioni. Non abbiate paura di emozionarvi. Punto sette, non barare: fate le cose giuste, seguite il vostro percorso di studi e di vita, ma senza violare le regole! Non esistono scorciatoie. ALL’OTTAVO posto, la forza: metteteci tutta la forza e l’energia necessaria! Non sarà una passeggiata! E al nono il tempo: è la nostra unica vera ricchezza. Non sprechiamolo. Infine, punto dieci, coraggio: abbiate il coraggio di sognare! Ecco, nella nostra libera rilettura, i consigli del dottor Nicolini… a ben guardare sono preziose bussole per trovare la strada non solo nel momento della scelta della scuola superiore, ma, più in generale, nel cammino della vita. Buona scelta a tutti! Belabed Soumaia, Erdag DIlan, Di Giugno Christian, De Simone Giulia, Fortini Francesca (III^C)

per leggere la pagina clicca qui